ESTATE Internazionale del FOLKLORE & Gruppo FOLK "Città di Castrovillari" : : : agenzianotaro@gmail.com

Back to Top

Burkina FasoBURKINA FASO

FOLY du BURKINA

Ouagadougou

 ‘Foly du Burkina ‘ è un gruppo di danzatori provenienti dall’africa occidentale sub- sahariana dal Furkina faso (il “paese degli uomini Liberi” , che nel periodo coloniale e post coloniale era noto come Alto Volta, e si estendeva appunto lungo l’alto corso del fiume Volta ) nell’africa occidentale sub- sahariana.

Il gruppo proveniente dalla capitale Ouagadougou e costituito da otto elementi, fra percussionisti e ballerini, che hanno vissuto varie esperienze artistiche con molti artisti europei e nord americani , si sono costituiti come gruppo nel 2001 avviando una ricerca e la rielaborazione dei ritmi ancestrali del Sahel , fondendo l’esperienza e l’agilità motoria dei  ballerini all’incessante ritmo saggiamente dosato dei percussionisti di grande esperienza.

Strumenti ,costumi e maschere sebbene diffuse anche altre regioni culturali dell’Africa Occidentale , sono originari del Burkina Faso ed evocano gli antichi miti, le credenze e le leggende tipiche di quel crogiolo di culture millenarie che è l’Africa occidentale subsahariana , ove su un substrato culturale antichissimo puramente animistico si sono innestate, di recente, credenze d’origine araba ed europee , prevalentemente d’ambito francofono e cattolico.  Una interpretazione  reale dell’arte negro-africana in tutte le sue manifestazioni, non può prescindere dalla conoscenza del contesto socio–religioso che l’ha generata: L’ispirazione dell’artista africano e  da ricercarsi nella sua  sentita tradizione spirituale . E’ una esperienza spontanea e corale nella quale cosmologia  antropologia e liturgia si intrecciano, in cui si esprimono contemporaneamente la visione del mondo,  il ruolo dell’uomo e del suo linguaggio , l’espressione incontaminata del disegno divino.

L’uomo come microcosmo che raccoglie e traduce le voci e la forza vitale dell’universo, un microcosmo costantemente coinvolto nella battaglia tra forze benefiche e malefiche, spiriti della natura e dei suoi antenati Creazione di un essere supremo che ritrova il suo equilibrio nelle pratiche rituali  nella preghiera nelle danze nei riti propiziatori e di passaggio che scandiscono i ritmi della sua esistenza ,dall infanzia alla vecchiaia, custodendo e preservando l’ordine sociale-morale e la saggezza tradizionale del gruppo tribale. Balli collettivi musiche danze sono mezzi indispensabili per ristabilire l’equilibrio dell’universo Ed utilizzare in maniera efficace la forza vitale elargita dall ‘Essere supremo.

Le maschere & le danze – Nel tour 2015 il gruppo presenterà le maschere zoomorfe , indossate per rappresentare la danza  Dodò, una danza dell’ etnia Houssa, oggi divisa fra il Burkina Faso ed il Niger . Fra le danze principali ricordiamo la Dolo , la danza del Dodò, che viene rappresentata durante il mese del Ramadam in molti paesi dell’Africa occidentale . La Waraba danza funeraria dell’etnia Mossi , che rappresenta la maggiore etnia del paese, durante la danza vengono utilizzati particolari strumenti tipici il bendre o barra, Il lunga chiamato anche tama o talking drum, il gongongo ed il kiema . La danza Manjani tipica del popolo Mande ( ovvero Mandingue) ed infinine il Dagari don , tipica delle popolazioni Dagari e Lobi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *