ESTATE Internazionale del FOLKLORE & Gruppo FOLK "Città di Castrovillari" : : : agenzianotaro@gmail.com

Back to Top

ARGENTINA                                        SONY DSC

Taller de Danzas Nativa Huayra Mujoy

San Salvador de Jujuy – JUJUY

Il Taller de Danzas Nativa Huayra Mujoy proviene da San Salvador de Jujuy nell’Argentina nord-occidentale, capitale della provincia di Jujuy. La città è situata all’estremità meridionale della Quebrada de Humahuaca, un’ampia vallata andina che si estende sino al confine con la Bolivia.

Questo lembo di terra andina è incuneato fra le Ande Cilene e le vallate Boliviane risuona dei ritmi e delle danze tipiche della cultura andina , ma intimamente permeate dalla cultura Argentina quindi il gruppo rappresenta le varie anime dell’America latina fondendo nei suoi spettacoli l’anima Andina con l’anima gaucho-pampeana , fondendo il vento gelido delle innevate cime andine col sangue caliente Porteño e Gaucho: dalle melodia dei flauti andini ai trilli del charango , dalla sensualità del tango all’allegria dei Carnavalitos , dall’abilità dei gauchos agli accordi struggenti del bandonion.

Il Gruppo è stato fondato nel 1968 dal Professor Hector Hugo Rebollo e dalla Sra. Camila Soria de Rebollo, per l’educazione e la formazione psico-física dei bambini e dei giovani per mezzo del ritmo, sulla base del patrimonio culturale regionale e nazionale con l’obbiettivo di diffondere e conservare la nostra cultura popolare. Il gruppo trae il nome da una delle più famose danze popolari argentina: Il Huayra Mujoy, in cui si vedono chiaramente le influenza ispaniche della coreografia e dei balli tradizionali (danze da sala e flamengo) intimante connessi alle danze tipiche della pampas con passi acrobatici che richiedono grande abilità ed elasticità. Il termine Huayra Mujoy, significa “Vento circolare” (turbine o mulinello) è una danza di corteggiamento , in cui i ballerini turbinano uno intorno all’altro imitando il vento pampeano. La danza e la musica vengono ricondotte a José Gomez Basualdo compositore, autore, collezionista e insegnante di danze native, che per primo le ha codificate scrivendone anche una canzone. El Huayra Mujoy.

Tra le danze più tipiche segnaliamo le danze dei Gauchos delle Pampas ed i virtuosismi con le bolas , mentre per ciò che riguarda l’area Andina viene messa in scena la pantomima del tipico Carnavalito delle Ande che vuole rappresentare l’eterna lotta fra il bene e il male e fra l’abbondanza e la carestia comune a moltissime aree culturali latino americane . Nel programma del gruppo sono incluse le tipiche danze d’ispirazione coloniale , fino ad arrivare alla danza argentina per antonomasia : Il Tango.

Il gruppo e formato 24 ballerini e 6 musicisti , magistralmente diretti dal Prof.Rodolfo Revollo e dalla Prof.sa Gabriela Saavedra de Revollo, ed è un gradito ritorno al nostro festival in occasione della XXX edizione , a cui aveva partecipato nel 2003.

 

Le Danze non Folkloriche tipiche dell’ Argentina, sono quelle danze a cui si può attribuire un codificatore o un autore o un coreografo pertanto non possono essere considerate folkloriche. Anche se stabilire un confine netto fra ciò che e popolare e non lo è , e ciò che folk o meno è cosa estremamente ardua , anche perché non si può n ridurre tutto ad una mera questione di vil denaro cioè ai diritti d’Autore : Caballito, Cañaveral Tucumano, Celosa, Cielito de los Bosques, Cielito del Porteño, Fortinera, Gavota de Buenos Aires, Marote Horko , Miriñaque, Picaflor Peñero, Ranchera de Cuatro , Suspiro, Tuaj, Tunante, etc a altre solo per ricordarne alcune fra le più famose .

 

One Response so far.

  1. Marilu scrive:

    To think, I was coeunsfd a minute ago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *